Ddl Lorenzin. Magi (lista Medici Uniti): “D’accordo con la Fnomceo, la riforma degli ordini così è irricevibile”

 

Pieno appoggio al giudizio negativo espresso dalle rappresentanze professionali di medici e odontoiatri, farmacisti e veterinari al Ddl Lorenzin da Antonio Magi, capolista nelle prossime elezioni dell’Omceo di Roma con la lista Medici Uniti. Per Magi “non è in questo modo che si riformano gli ordini. Il Ddl – ha detto – non è stato condiviso con i professionisti”.

(Da quotidianosanita.it ), 13 novembre 2017

 

13 NOV – “Condivido le critiche espresse dalle rappresentanze professionali di medici e odontoiatri, farmacisti e veterinari a proposito della riforma degli Ordini delle professioni sanitarie, Ddl Lorenzin, così come approvato dalla Camera”. Così Antonio Magi, capolista nelle prossime elezioni dell’Omceo di Roma con la lista Medici Uniti che si svolgeranno dal 2 al 4 dicembre prossimi.

“Non è in questo modo che si riformano gli ordini – ha aggiunto Magi – non è quella intrapresa dalla Camera dei deputati la direzione giusta. Una vera riforma dovrebbe, da un lato, trasformare l’Ordine dei medici nel primo riferimento per tutta la professione, e dall’altro confermare quel legame posto a tutela dei cittadini. Elementi questi, insieme all’uniformità dei comportamenti deontologici, che rischiano di essere minati dalla possibilità che il Codice Deontologico, può non essere recepito da alcuni Ordini provinciali”.

“Tutto ciò mi fa essere d’accordo – ha concluso Magi – con il giudizio negativo espresso dalle rappresentanze professionali di medici e odontoiatri, farmacisti e veterinari e ribadisco che questa riforma non è stata condivisa, come avrebbe dovto essere, con i professionisti, in ossequio ad un malinteso primato della politica”.